Mappa Certosa di Bologna

La Certosa di Bologna, cimitero storico monumentale

La Certosa di Bologna e il cimitero monumentale rappresentano un vero e proprio museo all’aria aperta, ricco di arte e storia. Basti pensare che  già alla fine dell’800 venne ritrovata proprio in questa area una necropoli etrusca. Le 420 tombe rinvenute fecero accorrere studiosi da tutta Europa e oggi sono custodite nel Museo Civico Archeologico.

 

Ma non solo studiosi giunsero da lontano per visitare questo luogo così speciale, anche scrittori come Lord Byron, Charles Dickens  e Stendhal hanno lasciato traccia scritta della loro passeggiata nel cimitero.

Fondato nel 1801, il cimitero sorge sulle strutture del convento certosino edificato a partire dal 1334 e soppresso nel 1796. La ricchezza della chiesa di san Girolamo riesce ancora oggi a farsi testimone della ricchezza perduta del convento.

E’ ancora possibile ammirare il grande ciclo di dipinti dedicati alla vita di Cristo, realizzato dai principali pittori bolognesi della metà del XVII secolo.

Il cuore del Cimitero bolognese è il Chiostro Terzo, di gusto neoclassico dove, alle iniziali tombe dipinte, si sono poi sostituite  opere in stucco e scagliola e – a partire dalla metà dell’Ottocento – in marmo e bronzo.

All’interno si conserva un vastissimo patrimonio di pitture e sculture realizzate da quasi tutti gli artisti bolognesi attivi nel XIX e XX secolo, ma non solo, rimangono infatti molte testimonianze di artisti provenienti da lontano. Fra gli scultori di maggior rilievo segnaliamo  Giacomo De Maria, Lorenzo Bartolini, Leonardo Bistolfi, Silverio Montaguti e Giacomo Manzù, mentre tra i pittori Pelagio Pelagi e Pietro Fancelli.

Tra i personaggi illustri ospitati nel cimitero ricordiamo:il premio Nobel per la letteratura Giosue Carducci  i pittori Giorgio Morandi e Bruno Saetti;  il cantante Lucio Dalla; i fondatori delle aziende Maserati, Ducati e Weber e della casa editrice Zanichelli.

Nel corso del ‘900 diversi monumenti segnano alcuni passaggi della storia nazionale: l‘Ossario dei caduti della prima guerra mondiale, quello ai caduti fascisti, il Monumento ai caduti in Russia nella seconda guerra mondiale, l’Ossario dei partigiani.

 

INFO E ORARI

Clicca qui per scaricare il flyer e la mappa della Certosa di Bologna

Cimitero Monumentale della Certosa
Via della Certosa 18 – 40133 Bologna

Per informazioni culturali e storiche
Museo civico del Risorgimento | Museo della Certosa
tel. 051 225583 www.storiaememoriadibologna.it – museorisorgimento@comune.bologna.it

Orari di apertura
orario estivo (dall’1 marzo al 2 novembre): ore 7-18
orario invernale (dal 3 novembre al 28 febbraio): ore 8-17

VISITE GUIDATE
Museo Civico del Risorgimento
tel. 051 347592 – 225583

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − quindici =