10 Novembre al Monumentale di Torino con EROS e THANATOS

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 14.30 è in programma una visita guidata al Cimitero Monumentale di Torino dal titolo “EROS e THANATOS. La sensualità nella statuaria del Cimitero Monumentale di Torino”.  L’itinerario guidato, multilingue, si snoda tra le cappelle più interessanti dal punto di visto storico e artistico.

Il tour sarà guidato da Elisa Sonia Bruna, guida turistica che opera a Torino dal 1996 e che ha ideato tour “alternativi” come tour gastronomici, in bicicletta, in tram, oltre a tour accessibili per visitatori ipovedenti e non vedenti. Continua la lettura di 10 Novembre al Monumentale di Torino con EROS e THANATOS

“Ritorno ai Sepolcri” visita notturna al Cimitero Vantiniano di Brescia

Dedichiamo questo spazio ad un’iniziativa che ci sta molto a cuore, organizzata dall’Associazione Capitolium di Brescia: “Ritorno ai Sepolcri”, il Sacrario della Grande Guerra, in programma giovedì 1 novembre 2018.

La manifestazione, gratuita, sarà accessibile solo su prenotazione obbligatoria per un massimo di 150 persone, ripartite su tre gruppi da max 50 persone nei seguenti orari:
ore 19.30 – 20.30
ore 20.45 – 21.45
ore 22.00 – 23.00 Continua la lettura di “Ritorno ai Sepolcri” visita notturna al Cimitero Vantiniano di Brescia

Il cimitero evangelico Agli Allori di Firenze

Oggi, grazie ai suggerimenti della Dr.ssa Alessia Sisi, storica dell’arte e guida turistica, andremo alla scoperta del Cimitero Evangelico”Agli Allori” nella splendida città di Firenze.

Il cimitero monumentale prende il nome dal podere “Agli Allori” situato tra la comunità di Firenze e quella del Galluzzo lungo la via Senese, dove fu costruito su progetto dell’architetto Giuseppe Boccini nella seconda metà dell’Ottocento. Continua la lettura di Il cimitero evangelico Agli Allori di Firenze

1 Novembre: “Ritorno ai Sepolcri” al Vantiniano

In occasione del 1 novembre 2017, l’Associazione Capitolium  propone una passeggiata fra le lapidi storiche del cimitero Vantiniano,  alla sola luce delle lanterne,  per riscoprire alcuni protagonisti della Brescia di metà e fine ottocento,
“Ritorno ai Sepolcri” i volti di Brescia ottocentesca  è un’iniziativa che vuole recuperare una tradizione tipica della Brescia del secolo scorso.

Sergio Isonni, sarà  la  voce narrante di alcuni brani di poesie sepolcrali scelte per l’occasione.
Valentina Ghiroldi, giovane archeologa bresciana, darà nota di alcune curiosità poco conosciute relative ai caduti della battaglia di San Martino di cui una lapide ricorda alcuni eroi seppelliti all’interno del cimitero cittadino.

Continua la lettura di 1 Novembre: “Ritorno ai Sepolcri” al Vantiniano

La Chiesa dei Morti a Montecchio – Darfo Boario (Bs)

La chiesa dei Morti di Montecchio, frazione di Darfo Boario (Bs), è una piccola chiesa costruita tra la fine del XIV sec e l’inizio del XV sec, che sorge nei pressi del ponte sul fiume Oglio.

La chiesa è un edificio di piccola dimensioni e ha una storia molto particolare. La sua costruzione è collegata ad un evento tragico: l’alluvione del 1471: i morti furono numerosi e vennero seppelliti esattamente nel luogo in cui oggi si trova il sagrato della parrocchiale. Questa chiesa sorse quindi come cappella cimiteriale o come ingresso dello stesso cimitero.

Nei secoli la chiesetta subì numerose trasformazioni: dall’apertura di porte e finestre che hanno  compromesso parte degli affreschi, alla totale imbiancatura dell’interno che per molti anni ha nascosto la bellezza del ciclo pittorico.  Bisognerà attendere il 1962, anno in cui la Soprintendenza ha avviato i lavori di recupero degli affreschi originali.

Il ciclo pittorico è uno dei più importanti e complessi risalenti a metà ‘400 presenti in questo territorio. La caratteristica distintiva di questo ciclo è la sua disomogeneità che non è assolutamente un difetto, anzi: la varietà e le diverse tipologie di opere presenti rivelano uno spaccato molto significativo dei vari artisti che in questi secoli hanno operato in Valcamonica.

Oltre al Cristo Pantocreatore, alla Madonna della Misericordia e alla drammatica Crocifissione, due pareti presentano affreschi dedicati al tema della Resurrezione dei Morti.

Particolare Resurrezione dei Morti
Particolare Resurrezione dei Morti

 

Crocifissione - particolare
Crocifissione – particolare

 

Madonna della Misericordia
Madonna della Misericordia

 

 

Visite guidate al Cimitero degli inglesi di Firenze

Finalmente un tour che permetterà a tutti di scoprire  il Cimitero degli Inglesi di Firenze, un luogo unico al mondo, Interessantissimo sia per la sua singolare posizione, al centro di una delle maggiori e caotiche arterie di Firenze, sia per la sua forma ellittica, inconsueta per un cimitero, tanto da essere definito l’”isola dei morti”, dove riposano più di 1400 anime tra poeti, filosofi, scrittori, artisti ma anche schiavi e domestici di 16 nazioni diverse.

Continua la lettura di Visite guidate al Cimitero degli inglesi di Firenze

Alla scoperta del Cimitero dei Pinti con gli amici di Conosci Firenze

Sorto nel 1747 per volere dei Lorena fuori dell’ultima cinta muraria, il Cimitero della Misericordia, detto dei Pinti perché posto poco oltre l’allora Porta a Pinti, nacque in origine per accogliere le spoglie dei defunti dell’ospedale di Santa Maria Nuova, per lo più appartenenti a sconosciuti oppure non richieste da alcun parente e i cui scheletri spesso erano usati per gli studi di anatomia.

Nel 1824, con l’atto di rinuncia dell’ospedale, il cimitero diventa in toto proprietà della Misericordia e andrà in futuro ad assumere l’aspetto monumentale che oggi lo connota, dove si possono ancora vedere alcune opere d’arte funeraria di notevole pregio anche se, a
seguito del bombardamento della stazione ferroviaria di Campo di Marte, durante l’ultima guerra mondiale, diverse sono state distrutte o danneggiate. Continua la lettura di Alla scoperta del Cimitero dei Pinti con gli amici di Conosci Firenze

Fantasmagorie, Mostri e vampiri: le notti di villa Diodati. Dal vampiro a Frankenstein

Domenica 26 febbraio alle 15.30 si terrà “Fantasmagorie, mostri e vampiri”,  evento culturale di tipo storico-letterario con taglio divulgativo e adatto a un pubblico di adulti e ragazzi a partire dai 12 anni durante il quale Jennifer Radulović, storica e divulgatrice, racconterà le misteriose notti di Villa Diodati del 1816, cui parteciparono personaggi come lord Byron, John William Polidori e Mary Shelley e da cui sono nate celeberrime opere letterarie come il Frankenstein o il primo vampiro della storia della letteratura.

Saranno illustrate le vite dei protagonisti, le opere principali legate all’avvenimento tra aneddoti curiosi, leggende, teorie pseudo-scientifiche e invenzioni straordinarie.
L’evento è promosso da “Il Circolo del Gotico” che ha come mission quella di portare cultura a un pubblico trasversale e soprattutto di combattere false credenze e superstizioni con percorsi storici e l’uso delle fonti originali, in particolare tra i giovanissimi. Continua la lettura di Fantasmagorie, Mostri e vampiri: le notti di villa Diodati. Dal vampiro a Frankenstein

Al di là dei soliti itinerari