Archivi tag: cimitero vantiniano

Monumento ai prodi bresciani – capolavori del Vantiniano

Nel 1849,  successivamente alle dieci giornate di Brescia, venne decretata la costruzione di un monumento in memoria dei caduti.

La grande croce che doveva essere innalzata di fronte alla chiesa del cimitero Vantiniano non soddisfaceva il desiderio di un vero e proprio monumento celebrativo che glorificasse, non solo i caduti nell’insurrezione, ma anche i soldati morti nelle battaglie di San Martino e Solferino. Continua la lettura di Monumento ai prodi bresciani – capolavori del Vantiniano

Monumento Cuzzetti – Bonardi : Capolavori del Vantiniano

Altro capolavoro del cimitero Vantiniano di Brescia è il monumento funebre Cuzzeti-Bonardi, commissionato da Paolo e Lelia per i genitori morti di colera.

Il monumento Cuzzetti-Bonardi venne realizzato da Odoardo Tabacchi tra il 1874 e il 1876.

Quest’opera, in marmo di Carrara, fu molto apprezzata per gli straordinari effetti veristi delle figure in primo piano e per l’espediente dello sfondamento della nicchia attraverso la collocazione di un catafalco in senso obliquo. Continua la lettura di Monumento Cuzzetti – Bonardi : Capolavori del Vantiniano

Estetica del Vantiniano, tra neoclassico, sublime e pittoresco.

Sono particolarmente legata a questo splendido cimitero Monumentale. E’ uno dei capolavori della mia città, Brescia. E’ stato il primo cimitero monumentale d’Italia. Ha rappresentato un vero e proprio modello di riferimento per l’architettura cimiteriale.

Rodolfo Vantini, l’architetto che lo progettò e che dedicò a questa impresa gran parte della propria esistenza, è un personaggio davvero affascinante.

In questo straordinario cimitero il Vantini riesce ad esprime le tre anime che caratterizzavano l’estetica di inizio ‘800:

– il neoclassicismo che recuperava il mondo grec -romano;

-il sublime che ci attrae e contemporaneamente ci terrorizza (quale luogo migliore di un cimitero per esprimere questa nuova sensibilità); Continua la lettura di Estetica del Vantiniano, tra neoclassico, sublime e pittoresco.

Vantiniano: scultori e capolavori di metà Ottocento

In pieno fermento, il Vantiniano degli anni ’50 del XIX secolo vede l’intervento di Rodolfo Vantini che propone un progetto per ampliare il camposanto con un grande emiciclo cadenzato da colonne doriche e concluso al centro di un’ampia sala sul modello delle ville romane. I lavori di questa nuova sezione del cimitero verranno conclusi nel 1856.

In questi anni operano all’interno del Vantiniano importanti scultori che portano i nuovi linguaggi del naturalismo e del realismo.

Continua la lettura di Vantiniano: scultori e capolavori di metà Ottocento

Scultori illustri del Vantiniano 1820-1840

Sorto in seguito al decreto napoleonico di St. Cloud del 12 giugno 1804, diventata poi legge il 5 settembre 1806, il cimitero monumentale di Brescia, detto il Vantiniano, in onore di Rodolfo Vantini, architetto che vi lavorò fino al giorno della sua morte, custodisce una straordinaria varietà di sculture che testimoniano gli sviluppi di questa tecnica artistica sin dagli anni ’20 del XIX secolo.

Il percorso di scultura che è possibile seguire al Vantiniano, inizia con i monumenti funebri realizzati  nei primi quarant’anni dell’800.  Continua la lettura di Scultori illustri del Vantiniano 1820-1840